Archivio giornaliero 8 Ottobre 2021

Vincere le elezioni amministrative : i 10 comandamenti.

Vincere le elezioni amministrative? Ecco i 10 comandamenti.

In molti mi hanno contattato anche solo per una consulenza a distanza, per la propria campagna elettorale, chiedendo quali “cose” vadano fatte per vincere. “Voglio usare i social” o “vedi se puoi fare qualcosa con la grafica”. 
Ma per vincere le elezioni amministrative, in generale qualunque competizione elettorale, non è sufficiente organizzare una campagna di comunicazione, pensare ad un messaggio, a una grafica o usare bene i social, ma ci sono molti aspetti che non vengono tenuti in considerazione. Ed è opportuno che qui se ne parli una volta per tutte.

1- FATTORE TEMPO

A meno di enormi budget o di un personaggio molto forte e consolidato presso l’elettorato, esiste un tempo minimo di esposizione pubblica che deve essere garantita. Meno di 3 mesi, significa tentare la sorte.

2- MAPPA LA TUA AREA

Circoscrivi le zone, identifica luoghi, persone, problemi, risorse e opportunità delle diverse aree della tua città. Non supporre di conoscerla bene, il punto di vista è un altro.

3- ANALIZZA

Punti di forza e di debolezza del candidato (o soggetto della campagna). Minacce ed opportunità nel contesto elettorale. Benchmark: quale è il riferimento sul mercato, individua i concorrenti diretti ed indiretti, individua temi, elettorati, ASA (aree strategiche d’azione) per poter sviluppare un programma scandito sui temi più sentiti ed in linea con il tuo CV, con il tuo impegno e con la tua persona.

4- STRATEGIA

No, la campagna elettorale non è solo comunicazione. Accordi, programmi, sostegni, hanno bisogno di attenta considerazione. Studia le regole del gioco prima di giocare.

5- PROGRAMMA

Non lasciare nulla al caso. Avvicina intorno al tuo programma le risorse umane, economiche, e gli strumenti per poter portare avanti delle azioni condivise, efficaci ed impattanti.

6- PIANIFICA

La tua campagna deve essere riportata nero su bianco e considerare

a) Timing – quali tempi e in quanto tempo

b) Storytelling – quali temi

c) Frame – in che modo

d) Mood – quale insight trasmettere

7- MESSAGGIO

Chiaro, incisivo, unico e distintivo. Scegli un payoff che garantisca sintesi e trasversalità di riproduzione, facilità di propagazione. Sul cartaceo quanto sui social, deve essere un richiamo unico, coerente, rispetto alla tua persona, al tuo vissuto, al tuo programma, alla tua esperienza.

8- BRAND

Cura ogni aspetto della campagna come faresti per promuovere un brand. Tu ne sei il prodotto, e per stare sul mercato hai bisogno di un posizionamento chiaro e coerente. Da qui dipende l’uso degli strumenti di comunicazione, la scelta del comitato elettorale, toni, temi ed engagement che si potrà sviluppare con il tuo elettorato.

9 – MONITORA

Durante la campagna, fissa un giorno a settimana in cui monitori dati, raccogli informazioni. Crea un dataset composto da statistiche, accessi, flussi di dati provenienti da internet. Struttura un sito che possa avere delle call to action in grado di attirare sulle landing page i tuoi potenziali elettori. Analizza i dati dei social, metti a sistema le reazioni, il tenore dei commenti, e individua temi particolarmente sentiti.

10 – AGISCI / REAGISCI

Abbi la capacità di mettere in atto le indicazioni che arrivano da colleghi, amici, parenti, e soprattutto dai più soggettivi dati analizzati. Reagisci alle difficoltà, cerca di ribaltare alcune posizioni e situazioni scomode a tuo vantaggio. Rinforza i punti migliori evidenziandoli con lo stile che hai stabilito.

Se sei arrivato sin qui o sei un addetto ai lavori, o sei realmente interessato a vincere le elezioni amministrative. Alla prossima tornata non farti trovare impreparato CONTATTAMI anche sulla pagina Facebook

ti è piaciuto? condividilo su