Archivio delle categorie web developer

L’importanza di avere un sito responsive.

sito responsiveRendere il sito responsive per dispositivi mobile e tablet

Oggetto della nostra considerazione odierna sarà la resa “responsive” per dispositivi mobile e tablet del nostro sito web.

Ogni anno il traffico dati proveniente dai dispositivi mobile aumenta sempre di più; La navigazione tramite tablet e smartphone diventa sempre più popolare rispetto al desktop dei computer.

Ecco perché è importante che il nostro sito internet funzioni quanto più veloce e possibile sui tali dispositivi.

Generalmente, quando gli utenti navigano sulla nostra pagina tramite il dispositivo mobile, hanno una connessione dati che si aggira intorno ai 2G, 3G, o LTE a seconda della copertura di rete di cui dispongono, non sempre si riesce a raggiungere il 4G.

Per questi motivi, quando si vuole rendere il nostro sito responsive, è buona pratica mostrare solo cosa gli utenti necessitano di vedere sui dispositivi mobili piuttosto che una versione piena di contenuti con i quali l’utente non interagirerà mai.

Puoi effettuare dei test su “Google mobile friendly test”; ti darà informazioni se certe pagine del tuo sito necessitano di essere ottimizzate

ti è piaciuto? condividilo su

Sviluppare un sito internet, ecco alcuni utili consigli.

Ecco alcuni consigli del nostro web developer per sviluppare un sito internet.

Essenzialità dei contenuti nella pagina index

E’ importante avere una homepage ben organizzata. Quando Il client (utente) naviga sulla vostra homepage, deve avere la consapevolezza di essere in grado di orientarsi nelle pagine di suo gradimento.

Ridurre gli articoli in homepage

Un errore che ho riscontrato in diversi portali web, è rappresentato dal numero (a mio parere) eccessivo di articoli posti in prima pagina. Lasciatevelo dire, in questo caso un utente non sa dove deve andare ma soprattutto la homepage non trasmette il concetto essenziale del nostro portale! Quindi per sviluppare un sito internet in maniera ottimale rendiamo i nostri siti web più semplici, riduciamo il numero di articoli presenti in homepage o al massimo rimandiamoli ad una pagina dedicata. Inoltre se i nostri articoli sono particolarmente lunghi, potremmo suddividere il contenuto in diverse pagine. In tal caso possiamo utilizzare il tag HTML <!–nextpage–> dando la possibilità all’utente di navigare con più comodità.

Evitare di utilizzare gli slider

Nella maggior parte delle homepage dei siti web, è presente almeno uno slider.

Quest’ultimi, per operare, viene utilizzato tanto il codice javascript che di per se non risulta essere un codice leggero e ottimizzato; inoltre gli slider non sono tutti particolarmente “user-friendly” per i dispositivi mobile, in tal caso rimpiazzali con un’immagine statica.

Pulire la cache

Questa è una tecnologia davvero utile per i cosiddetti siti dinamici. La cache è come se fosse un deposito, nel quale viene salvato il risultato di diverse operazioni che il tuo sito web ha condotto al fine di riprodurre il contenuto finale. Ad esempio man mano che facciamo delle modifiche alla nostra homepage, incrementeremo il nostro deposito di dati che alla fine non si utilizzeranno più, con il rischio di appesantire sempre di più il nostro spazio web.

Detto questo, è molto importante adottare una buona soluzione caching al fine di tenere sempre snello e veloce il nostro sito dinamico al pari di un sito statico.

La migliore soluzione, è quella di avere un web hosting che dia questo tipo di soluzione cashing a partire da livello server; in questo caso il contenuto verrà salvato nella RAM del server e non nell’hard disk migliorando le performance del portale, in quanto la lettura dalla memoria è più rapida e veloce rispetto al disco rigido.

 

ti è piaciuto? condividilo su

Ottimizzare le immagini

Parliamo di ottimizzare le immagini e come rendere più performante il tuo sito internet.

Oggi prenderemo in considerazione un altro aspetto fondamentale che contribuirà ad aumentare l’efficienza dei nostri siti web, ossia ottimizzare le immagini o elementi grafici che andranno a contribuire alla realizzazione della nostra pagina.

Ci sono tre possibilità per ottenere delle immagini da utilizzare nella realizzazione delle nostre pagine web

  • elaborazione autonoma attraverso un programma di editing (ad es. Photoshop e Gimp)
  • Acquistare o ottenere immagini gratuite già pronte, presenti su siti dedicati proprio alla vendita o alla condivisione di immagini non specifiche ma realizzate appositamente per il web
  • Reclutare dei professionisti affinché realizzino delle immagini esattamente secondo i nostri desideri e scopi

Dopo aver visto come ottenere le immagini adatte al nostro progetto, vediamo come elaborarle affinché possano essere inserite in maniera “ottimale” nelle nostre pagine.

Nell’elaborazione di un immagine, ad esempio quando si interviene con un “Ritaglio Creativo”, ossia l’estrapolazione di parti di determinate immagini definite anche knock-out per reinserirle in forme o maschere diverse dall’originale; oppure ancora quando si vogliono modificare le proporzioni, o ancora quando si parte da un progetto grafico ad alta risoluzione (come ad esempio per la stampa) occorre utilizzare il formato corretto affinché un immagine venga elaborata per la grafica web.

 

Attualmente tre sono i formati accettati e correttamente utilizzati dai browser:

  • JPEG
  • GIF
  • PNG

 

Il JPEG, più diffuso al mondo, viene supportato praticamente da ogni programma di grafica e da qualsiasi piattaforma. E’ stato sviluppato specificamente per archiviare del materiale fotografico digitale. Si tratta infatti di un formato per il quale si può impostare a completo piacimento uno specifico livello di compressione. Tuttavia proprio per questo, un eccessivo livello di compressione dell’immagine causerà una significativa perdita di qualità.

 

Il formato GIF (Graphics Interchange Format) comprime i file grafici sulle base dei colori presenti in un’immagine. Sebbene il livello di compressione per questo specifico formato non comporti perdite di qualità per le nostre immagini, i file GIF supportano un massimo di soli 256 colori, poco adatto alle rappresentazioni di immagini fotografiche per il web. Questo formato è ottimo per tutti quegli elementi grafici contenenti una gamma limitata di colori, come ad esempio simboli, icone, linee, punti ecc. Inoltre questo formato ha la particolarità di visualizzare particolari effetti di trasparenza e supportare delle animazioni.

 

Il formato PNG (Portable Network Graphics) è stato sviluppato come specifica alternativa al formato GIF. Come per quest’ultimo, il PNG supporta gli effetti di trasparenza ma con una resa finale migliore; inoltre il livello di compressione risulta essere migliore rispetto ai precedenti formati, sempre senza perdere di qualità

ti è piaciuto? condividilo su