Archivio delle categorie Web e social media management

Regole e segreti per un buon social media manager.

Ti sei avvicinato a questo mondo e stai cercando di carpirne regole e segreti per un buon social media manager? Mettiamo in chiaro alcune cose.

Se sei arrivato su questo post è perché stai cercando regole e segreti per un buon social media manager. Se stai cercando regole e segreti per un buon social media manager è perché probabilmente non stai avendo grandi risultati nella gestione di Facebook, Instagram, Twitter o altri social. O ancora più probabilmente perché sei agli inizi o perché credi di saperne già abbastanza ma non troppo. Allora sgomberiamo il campo da alcuni equivoci:

NON ESISTONO SEGRETI ma esistono delle regole per un buon social media management.

Già, la prima regola è proprio questa: non esistono segreti e se esistessero nessuno verrebbe a dirteli. Allora ti domanderai come rendere più performante i tuoi social, come usarli al meglio?

Qui intervengono le regole, queste si che esistono e sono tante ma in questa sede appare più appropriato fornire le regole generali che si adattano a tutti i social media e non al singolo, di cui conviene approfondire nella rubrica social LEGGI QUI LA RUBRICA SOCIAL DI STUDIO SICULELLA 

  1. Ogni social ha un suo linguaggio. Curare il testo è fondamentale, che si tratti di 160 caratteri per un tweet o che sia una descrizione ad una foto pubblicata su Instagram, il testo deve adattarsi al contesto.
  2. Rispetta le dimensioni che il social supporta. Nel caso dei video prediligi alta ma non altissima qualità, per ora il 4k viene riprodotto poco e male, meglio adattarsi ad un più adeguato HD. Per foto e grafiche, consulta siti e blog che riportano fedelmente le misure adeguate, la differenza tra immagine di profilo, copertina, post, è tanta, occhio a rispettare le dimensioni e’ fondamentale.
  3. Non usare a sproposito le tecniche che appaiono più diffuse. Hashtag, emoticon, sono ottimi strumenti se usati con misura.
  4. Prefissati un frame, ovvero una cornice comunicativa. Temi, linea, toni. Scegli tutto prima, prova a rispettare le linee guida, vedrai che il percorso di coerenza sarà apprezzata, e alla lunga paga.
  5. Piano redazionale. Struttura un piccolo calendario, almeno mensile, in cui appuntarsi festività, ricorrenze, giornate particolari (San Valentino, blackfriday e via dicendo) in cui programmare post specifici ed eventualmente anche promozionali. Nel piano redazionale inoltre occorre specificare grosso modo i temi che andrai a toccare. Sarà lavoro successivo realizzarli con grafiche, contenuti e testi di qualità.
  6. Analizza. I dati dei tuoi profili sono fondamentali per scrutare il migliore orario in cui postare e cosa postare. Inoltre occorre analizzare la rete e studiare tendenze, argomenti e mood prevalente nella rete. Così facendo, su argomenti di dominio pubblico, potrai provare a cavalcare le tendenze portando a casa buone dosi di engagement.
  7. Dialoga. Le interazioni sono alla base del successo di tutti i profili. Più che postare cerca di commentare, dialogare, menzionare, condividere e taggare contenuti con persone che possono strutturare il tuo nodo sociale e renderlo un hub nevralgico dei temi più attinenti.
  8. Resta aggiornato. Conviene ricordare che il social media management è l’espressione più lampante del progresso tecnologico nel settore della comunicazione, ciò significa che subisce un processo di continuo mutamento ed evoluzione. Le novità sono sempre dietro l’angolo ed esistono community ufficiali che ti permettono di stare sempre al passo con tutte le novità che i social lanciano. Per Instagram ad esempio i più accreditati sono loro 
  9. Studia l’algoritmo del social su cui stai lavorando. I social si stanno omologando nella loro struttura algoritmica ma è fondamentale capire come ragionano. Il funzionamento è riportato all’interno degli stessi social network sites o indicati dai profili dei titolari, fondatori, del social. Per esempio la bacheca di Mark Zuckerberg è una fonte continua di novità ed informazioni sul funzionamento di Facebook.
  10. Affidati ad esperti. A cucinare riescono tutti, ad avere successo in cucina in pochi. Usare i social nel migliore dei modi significa destinare tempo, risorse, capacità, talento e creatività oltre che ad una dose di conoscenze tecnico-informatiche. Non serve solo una buona cucina e dei buoni ingredienti (il che sarebbe già un’ottima base di partenza). Per avere successo serve talento, conoscere le tecniche, i tempi, fino all’impiattamento.

Hai cercato regole e segreti per un buon social media manager, hai trovato 10 profonde verità. Regole, tra cui “non credere ai segreti”. Ora tocca a te rispettare le regole e trovare la via del successo. Se ti serve una mano noi siamo a tua disposizione.

 

ti è piaciuto? condividilo su

Social media management.

Il social media management cosa è e come si fa.

Il social media management è un’attività di gestione e coordinamento dei social network sites. Diventa una mansione, e dunque una professione riconosciuta e richiesta, intorno all’inizio del nuovo decennio. Prima del 2010 infatti molti social avevano solo un’interfaccia adatta all’utente comune. Non adatti alle aziende, ai loro scopi di marketing. Nel tempo tutti i social o gran parte, prima Facebook poi pian piano gran parte dei social media, si sono dotati di strumenti di gestione e controllo validi per praticare attività di promozione e marketing on line.

Fisiologicamente era tutto prevedibile e previsto, sempre più connessi, sempre più smart sempre più App. Le aziende, chi da precursore, chi da ritardatario, hanno dunque iniziato a spostare risorse, budget e personale dedicato a questa attività.

Il social media management può essere fatto da chiunque, sulla carta. C’è la solita grande differenza tra chi lo fa di professione e chi per utilizzo quotidiano e magari appassionato. Il dettaglio. Non è cosa da poco. Il dettaglio deriva da anni di studi, formazione specifica, pratica e conoscenza delle nozioni di grafica, informatica, copy e tutto ciò che serve per avere un social media manager di livello.

Infatti un social media management professionale passa dalla cura dei dettagli, dalla conoscenza di tutte le funzioni, dalla pratica di controllo e monitoring dei dati. Dall’applicazione di strategie, tecniche e tattiche, che si fondono alla creatività, alla conoscenza della grafica, dei formati idonei. Non è tutto. Remarketing, settaggio delle pagine, controllo e valutazione di engagement, archivio foto e video di qualità.

Inoltre va specificato che il social media management può essere inteso ben differentemente dal social media marketing, per un motivo chiaro. Il concetto di marketing lo leghiamo particolarmente ad un ritorno delle attività basate sul fare mercato, ovvero avvicinare domanda ad offerta. Spesso queste attività sono vincolate ad investimenti diretti nella concessionaria (che sia Facebook, Instagram o altri social). Ecco perché è bene ricordarsi che un social media management non è “metto il post in evidenza”. Il social media management deve, per essere tale, comprendere la parte organica, ovvero aggiornamenti, stesura contenuti, ricerca link rilevanti, condivisioni, reazioni, commenti, e al contempo sviluppare quella a pagamento.

Cerchi un social media management di successo ? Contattaci 

Tieniti aggiornato su tutte le novità dal mondo social

ti è piaciuto? condividilo su

Agenzia di social media marketing Lecce

Cerchi un’agenzia di social media marketing ?

Agenzia di social media markeitng a Lecce: affidatevi ai pionieri. Studio Siculella è una realtà che da anni lavora con passione, professionalità e serietà nell’ambito del web. Professionisti del marketing e della comunicazione che già nel 2011 intuirono la potenzialità dei social per promuovere immagine ed attività di imprese pubbliche e private. Tuttavia il mercato è evoluto, dopo la crisi economica si sono dimezzati i budget e le risorse da investire in comunicazione.

E’ così che molte agenzie e liberi professionisti si sono spostati sul web. Non noi. Il web lo vediamo come un ambito in continuità con la realtà, una estensione della realtà. Ecco perché non semplifichiamo il web ma lo valutiamo attentamente, come strumento rilevante di una strategia completa ed integrata di comunicazione.

Come agenzia di social media marketing analizziamo il contesto, il mercato, la tipologia di attività ed i fattori più rilevanti che possono contribuire a delineare una strategia vincente. Stabiliamo una strategia tenendo conto di risorse, strumenti, budget, tempi e obiettivi da perseguire. In seguito realizziamo un frame ed un piano editoriale proponendo contenuti, realizzazione archivio video e foto, e tutto ciò che serve per garantire una gestione organica di successo. Assieme al cliente poi verranno intraprese le attività a pagamento, ovvero campagne mirate per:

  • Aumento notorietà
  • Diffusione contenuti
  • Visibilità brand
  • Pay per click
  • Conversioni ad obiettivi commerciali

Il tutto tenendo conto di dinamiche e tendenze del settore. Una buona agenzia di social media marketing infatti non può e non deve limitarsi alla gestione dei social network sites ma interagire con blog esterni, influencer e attività di supporto fuori dal web. Ecco perché Studio Siculella è la tua agenzia di social media marketing, perché non siamo smanettoni ma professionisti e pionieri nel settore.

Segui tutte le novità sui social dalla nostra pagina Facebook

Chiedi un preventivo gratuito al numero +39 3287756313

ti è piaciuto? condividilo su

Agenzia di web marketing a Lecce.

Agenzia di web marketing a Lecce: ecco a chi affidarsi.

Se stai cercando un’agenzia di web marketing a Lecce sei nel post giusto. Studio Siculella unisce le competenza del marketing tradizionale, alle nuove tecnologie. Solo così, partendo da una formazione classica, si possono utilizzare al meglio strumenti digitali. La creazione di un sito, quanto la gestione dei social media, fanno parte di una fase operativa. Solo se alla base del lavoro c’è un momento di analisi e di strategia possiamo parlare di marketing.

Ecco perché se stai cercando un’agenzia di web marketing a Lecce hai trovato Studio Siculella. Sappiamo che per realizzare alcuni strumenti, e gestirli, possono essere capaci in tanti. Realizzare una strategia, con strumenti digitali, fini a raggiungere un obiettivo, in coerenza con budget, mercato, tempi, risorse, e con azioni misurabili sono davvero in pochi a potertelo garantire.

Studio Siculella applica dunque la conoscenza approfondita e la formazione specifica del proprio personale, sui mezzi digitali, realizzando:

  1. Web strategies. Ovvero piani strategici di marketing sul web.
  2. Siti internet. Dalla fase tecnica a quella estetica, per rendere il tuo sito funzionale, bello e user friendly. Sviluppiamo siti, responsive, performanti, multilingue, piattaforme e-commerce, blog. Ristrutturiamo, implementiamo, progettiamo e curiamo qualunque forma di presenza online.
  3. Social media management. Ovvero tutte le attività di comunicazione e promozione tramite i social network sites. Nella loro fase organica, quanto per le campagne a pagamento.
  4. SEO, SEM, SEA. Tutte le strategie per posizionare, indicizzare, pubblicizzare e migliorare le conversioni sul tuo sito. Non cadere nel deep web, sfrutta le soluzioni Search Engine di Studio Siculella.
  5. Banner e link strategy. Creazione di banner pubblicitari, affissioni web e diffusione link per aumentare la forza e la centralità del tuo sito e renderlo un Hub.

Quando cerchi un’agenzia di web marketing a Lecce trovi Studio Siculella, i professionisti del marketing lo sono anche nel web. Contattaci senza alcun impegno e insieme elaboreremo la migliore strategia possibile per la tua attività. CONTATTACI

Vuoi scoprire novità, avere informazioni dal mondo del web? Segui la nostra pagina Facebook e resta sempre aggiornato.

ti è piaciuto? condividilo su

Il migliore spot di Natale 2017.

Vota il migliore spot di Natale 2017 , ecco un favoloso podio di 3 spot magistralmente realizzati.

Quale tra questi tre sara il migliore spot di Natale 2017? Abbiamo selezionato in un’unica clip di circa sei minuti tre tra gli spot che ci sono maggiormente piaciuti. Al di la della tecnica oggettiva, della direzione e della creatività, ci soffermiamo sull’impatto soggettivo che ciascuno di questi tre spot è in grado di offrire.

Sicuramente Apple e Bauli rappresentano una garanzia. Da sempre i due brand, colossi e leader nei loro settori, non sbagliano un colpo ed a Natale tirano fuori il meglio dai loro creativi. A grande sorpresa tra questi tre clip rientra Audi con uno spot tra l’ironico ed il verosimile.

Apple gioca sul concetto di smuovere qualcosa in un’altra persona, Bauli ricalca l’ormai inossidabile motto ” a Natale si può fare di più” mentre Audi sostiene che la grinta serve anche nel giorno più bello dell’anno, tra guidatori impacciati, traffico e supermercati affollati.

Allora a voi la scelta, indicateci quale dei tre spot preferite e giudicate voi quale di questi è il migliore spot di Natale 2017.

 

Foto copertina Youtube/Apple
ti è piaciuto? condividilo su

Aumentare i follower su instagram

Ecco alcuni validi consigli per aumentare i follower su instagram.

Aumentare i follower su instagram per molti è una vera ossessione. Instagram continua la sua ascesa, e seppur molto ristretto e rigido nelle sue pratiche, si arricchisce di giorno in giorno di novità. Alcune di queste riguardano la forte integrazione con Facebook. Proprio per questo legame tra Facebook e Instagram sono state apportate delle modifiche che riguardano l’algoritmo, ovvero il perché ci viene mostrata la foto di una persona piuttosto che di un’altra.

Ma veniamo al dunque e senza giri di parole. Come aumentare i follower su Instagram ? Partiamo da una ineluttabile realtà : le campagne a pagamento sono la prima cosa da considerare! Facebook dopo un boom degli investimenti pubblicitari sta vedendo stazionare il livello della spesa pubblicitaria. Grazie a Instagram si propone un nuovo strumento che per target, posizionamento e penetrazione offre un ottimo supporto alle nuove campagne. Pianificare una campagna per aumentare i follower su Instagram è molto facile e presto ve lo spiegheremo con un post specifico.

Per le azioni organiche, ovvero quelle che non necessitano di alcun pagamento, ecco le 5 accortezze che dovrete usare per rendere più performante il vostro Instagram.

1- Setta il tuo profilo nel miglior modo possibile. Creare un profilo che abbia successo su instagram dipende dalla connotazione che si vuole dare. Strettamente personale, professionale o sociale? Moda, food, travel? Selfie, scatti bianco e nero, autoritratti? Prendete una linea chiara ed originale, proseguitela nel tempo. Ora occhio alle impostazioni del profilo. Una foto che rappresenti bene la vostra presenza online, una biografia significativa, contatti, e se possibile un nome utente che permetta facile reperibilità nel cosmo instagram.

2-  Foto originali e di impatto. Instagram è per eccellenza il social fotografico. Dalle foto dipende il grado di successo della tua presenza sul social. Assicurati che la qualità sia ottimale, che l’oggetto della foto possa rappresentare un tema, obiettivo, discussione, originale ed in coerenza con ciò che vuoi esprimere. Non rubare foto altrui, ti si ritorcerà contro.

3- Il testo vincente. Sfugge a molti ma seppur instagram sia sinonimo di fotografia, il testo ha un suo specifico valore. Come per i migliori comunicati stampa, se riuscite a colpire con le prime due righe siete a cavallo. Accompagnate il vostro contenuto con un testo valido, che emozioni, interessi, informi. Avete fino a 2.200 caratteri, non esagerate, ma se sono state messe a disposizione tante battute evidentemente a instagram interessa.

4- Localizzatevi, taggate e menzionate. La localizzazione è rilevante in quanto restringe la cerchia dei contenuti intorno ad un luogo. Chiunque sia interessato ad una ricerca di quel luogo troverà più facilmente tracce di voi. Gli hasghtag , possono essere determinanti. Ricordatevi che quelli in inglese hanno maggiore ampiezza e che instagram suggerisce quelli più popolari, ricordatevi che è possibile usarne massimo 30. Menzionare e taggare altre persone/aziende/brand nelle proprie foto permetterà un migliore tasso di coinvolgimento.

5-  Programmazione. Garantisciti la pubblicazione di almeno un post al giorno, non più di 3. Alterna durante la settimana almeno un paio di stories. Sii presente nella rete e partecipa alla community. Non risparmiarti con i like sui contenuti delle foto taggate con le parole chiave a te più pertinenti. Rispondi ai commenti, commenta i contenuti più attinenti e ricordati di non comprare followers falsi, sono controproducenti perché non interagiscono con te e non ti consentiranno dunque di ottenere like e commenti nel minor tempo possibile (che è la chiave del successo per andare di diritto nella sezione “esplora” e farsi trovare da migliaia di utenti).

Ora hai qualche nozione in più per provare ad aumentare i follower su instagram. Ricordati, non esistono bacchette magiche ma tanto impegno e passione ti potranno aiutare.

ti è piaciuto? condividilo su
Pagina