Archivio mensile Novembre 2019

Come riconoscere una fake news e come comportarsi.

E’ sempre più difficile ma occorre comprendere come riconoscere una fake news e come comportarsi davanti al pericolo di contaminazione. A gridare al lupo al lupo, prima o poi non ti crede nessuno, ed è il rischio che si corre maggiormente. Diffondere notizie false non è solo problematico dal punto di vista dell’informazione, ma spesso si trasforma in un vero e proprio boomerang. Ci sono tante notizie false, prodotte con astuzia, per boicottare, sabotare, un prodotto, un’attività; tante altre per promuovere una linea politica, un personaggio. 

Ma si sa, le fake news hanno le gambe corte. Allora come riconoscere le fake news e come comportarsi?

Intanto partiamo dal presupposto che il pericolo non sono solo le notizie false, ma anche quelle infondate, vecchie o pilotate.

Partiamo da un dato, produciamo ogni giorno più informazioni di quante non se ne producessero in un anno prima dell’avvento dei social. Per forza di cose non tutte le notizie possono essere controllate, perciò occorre fare particolare informazione: ecco come riconoscere una fake news e come comportarsi.

  • Diffida dai titoli sensazionalistici, spesso chi ha bisogno di un titolone non ha molti lettori, e spera nel tuo click di curiosità per poter soddisfare i banner pubblicitari all’interno del suo sito.
  • Verifica il giorno in cui l’articolo è stato scritto, postare una notizia di 4 anni fa, seppur vera, non è attuale.
  • Affidati alle fonti certe ed ufficiali. Prima di credere a quanto letto controlla che la notizia appaia sull’edizione online di una o più testate nazionali, affermate, sicure e riconducibili ad informazione professionale e deontologicamente seria.
  • Errori grammaticali, fotografie e grafiche poco curate devono destare sospetto.
  • Alcune testate online sono una vera e propria parodia delle testate ufficiali, basti pensare al FattoQuotidaino che gioca sul nome dominio simile all’ufficiale Fatto Quotidiano.
  • Esistono alcuni siti che ti informano sulle bufale pubblicate e sulle testate inaffidabili. Una su tutte Bufale.net dagli uno sguardo.
  • Approfondisci su Google, cerca la notizia, se nessuno la rilancia evidentemente non è una notizia vera.
  • Non condividere le notizie che ti destano sospetti. Il virus della disinformazione si alimenta facilmente, e condividere le fake innesca un vero e proprio contagio virale, attendi, controlla e solo con conferma ufficiale posta e condividi, oltre che bloccare la catena di sciacalli che hanno lavorato per farti cadere nel tranello, eviterai delle pessime figure.
ti è piaciuto? condividilo su

Come usare Instagram in modo performante.

Come usare Instagram in modo performante? Ecco alcune indicazioni che meritano di essere seguite. Instagram è il social del momento, con un continuo tasso di crescita, dovuto a più fattori. Ma ci sono dei settori e dei target specifici su cui concentrarsi. Sebbene Instagram sia in crescita è nettamente più forte nella fascia under 35, più debole nella fascia 35-50, quasi assente negli over 50.

Instagram ha sbancato non solo per il formato fotografico, snello ed efficace, ma soprattutto per le stories e per aver separato i video in un’area dedicata, in modo tale da consultare con rapidità contenuti fotografici.

Instagram, e di questo ne va tenuto molto conto, incide fortemente nell’acquisizione di informazioni nel mondo travel, food, entertainment e moda. Con delle forzature sta entrando anche nel campo della politica e del commercio.

Ma come usare Instagram in modo performante? 

Oggetto o soggetto.

Utilizzare quanta più luce naturale possibile. Elimina le distrazioni, se ci sono troppi elementi nell’inquadratura fai in modo che non appaiano o siano in secondo piano rispetto al primo piano. Se non hai molti contenuti crea un archivio media, o attingi da stock di programmi professionali.

Originalità e sperimentazione.

Non temere, provaci. La viralità, l’approvazione e la diffusione di un contenuto non segue delle regole fisse. Riprendi le persone che usano i tuoi prodotti, scatta foto del tuo prodotto in un contesto definito, coerente o che metta in risalto il prodotto. Sperimenta App, inserisci elementi riconoscibili e riconducibili alla tua attività.

Video e stories.

Utilizza i video brevi per bloccare l’attenzione nello scroll down, anche con una durata di pochi secondi. Usa i boomerang e aggiorna spesso le stories, il racconto costante crea engagement. Utilizza filtri coerenti con l’immagine della tua attività, se ne scegli uno prova a mantenere quello per più scatti. Non forzare la mano con l’utilizzo di contrasto, luminosità e colorazione.

Top of mind.

Aggiornare costantemente Instagram aiuta a rimanere Top of mind. Posta un minimo di 3 – 5 volte a settimana, utilizza le stories per raccontare la quotidianità. Se fotografi il tuo negozio, o qualcosa all’interno della tua attività, geolocalizzati in modo tale da dare l’opportunità di fornire le indicazioni opportune.

InterAzione

Presentati di persona, presenta il tuo staff. Coinvolgi i tuoi clienti, reposta, condividi nelle storie, fai domande e commenta.

Usare i social è sempre più facile usare Instagram in modo performante è molto più complicato, inizia a farlo con passione, coraggio e coerenza, fallo con i nostri consigli.

ti è piaciuto? condividilo su